Coroncina di Gesù Bambino - Apostolato di preghiera per l'infanzia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le preghiere > Altre preghiere in uso dell'Apostolato
 
 
 
 
 


Il "piccolo rosario"


"Va', diffondi questa devozione fra le anime e assicurale che accorderò grazie specialissime d'innocenza e purezza a coloro che porteranno questo piccolo rosario e con devozione lo reciteranno in ricordo dei misteri della mia santa infanzia".

Questa coroncina fu rivelata alla Venerabile Margherita del Santissimo Sacramento da Gesù che apparendole in forma di bambino le mostrò una coroncina splendente di luce celeste  dicendole: " Va', diffondi questa devozione fra le anime e assicurale che accorderò grazie specialissime d'innocenza e purezza a coloro che porteranno questo piccolo rosario e con devozione lo reciteranno in ricordo dei misteri della mia santa infanzia".

Essa si compone:
- 3 Padre Nostro
- 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell'infanzia del Salvatore Divino.

La coroncina suddetta, nell'uso dell'apostolato, consta di un brano del Vangelo nel XII mistero dell'infanzia

Coroncina di Gesù Bambino


"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come bambini non entrerete nel regno dei cieli. Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.


Il Verbo si è fatto carne. Padre Nostro…
Il Verbo si è fatto carne. Padre Nostro…
Il Verbo si è fatto carne. E abitò fra noi. Padre Nostro…

12 Ave Maria
Gloria al Padre…

La Venerabile Margherita del Santo Sacramento


Nel 1630 Il il Monastero Carmelitano di Beaune, accolse una orfana di 11 anni e mezzo, Margherita Parigot, d'una famiglia di notabili di Beaune: Ella sarà la Venerabile Margherita del Santissimo Sacramento. Sotto la guida di due Madri, la giovane novizia orienta verso la devozione all’infanzia di Gesù  rappresentata dalla immagine di Gesù Bambino, la sua precoce vocazione.  Gesù colma la piccola sposa, di grazie mistiche. La pratica delle virtù religiose segnatamente all'obbedienza autenticano queste esperienze straordinarie per una bambina. La forza della sua preghiera fu ben presto conosciuta al di fuori del Monastero . Nel 1636, la Francia fu attaccata a nord e a est, fino alla regione della Saône, che costituiva allora la frontiera. Niente sembrava poter impedire alle armate nemiche di arrivare fino a Beaune e di commettere saccheggi e massacri. Gli abitanti della piccola cittadina erano terrorizzati e la preghiera dei carmelitani aiutava a combattere la paura del pericolo. Ma Margherita assicurò: "Gesù mi ha promesso che la città sarà risparmiata". E fu così. La riconoscenza popolare si manifestò con la diffusione del "piccolo rosario " così denominato da Gesù e oggi “coroncina di Gesù bambino”, raccomandata da Suor Margherita su indicazione celeste. Successivamente, la Francia cadde nuovamente nell'angoscia: re Luigi XIII e la regina Anna d'Austria, dopo una dozzina di anni non avevano avuto bambini. Non avevano dunque eredi al trono. Tutta la Francia invocava il cielo, Suor Margherita ebbe ancora una rivelazione nella sua preghiera: ella affermò che la regina stava per dare alla luce il futuro Luigi XIV. La madre e il figlio manifestarono poi sempre la loro gratitudine al Monastero Carmelitano e all'Ordine stesso .


 
Torna ai contenuti | Torna al menu